Attenzione ai 4 alimenti bianchi:

zucchero, latte, farine raffinate e sale

ZUCCHERO: UN CIRCOLO SENZA FINE

Eliminiamo la dolcificazione

 

Lo zucchero tanto amato da molti ma quanto ci fa male!!!!! Vediamone i motivi.

Dopo l'assunzione di zucchero (succo di frutta, cioccolato al latte, caffè dolce, merendine, caramelle, gomme da masticare, biscotti, pasta e riso e pane bianco, cereali e muesli per colazione, mais e piselli in scatola, ecc), i livelli di zucchero nel sangue si alzano molto. Il cervello rilascia dopamina che crea dipendenza. L'insulina riduce rapidamente i livelli di zucchero nel sangue. I bassi livelli di zucchero nel sangue causano un aumento dell'appetito  (FAME) e un nuovo desiderio di dolci e/o amidi, così il ciclo si ripete, perchè si continua a mangiare dolci e zucchero e a desiderarne ancora, senza saziarsi mai. Si assumono cioè calorie "vuote", prive di valore nutritivo e di vera sazietà.

Gli alti livelli di insulina, inoltre, causano accumulo di grasso a livello corporeo, aumento dei valori dei grassi nel sangue (colesterolo e trigliceridi) e il corpo richiede altro zucchero.

Alti livelli di insulina stimolano anche i processi infiammatori. Quel meccanismo ormai ben noto con il termine di infiammazione latente o infiammazione minima persistente, capace di promuovere tutte le tipologie di infiammazione dell'organismo, come emicrania, allergie, gastriti, dolori articolari, artrosi, dermatiti, ecc.


Dolcificanti artificiali

L’industria agroalimentare impiega ormai in abbondanza edulcoranti (dolcificanti) che sempre più ricercatori considerano responsabili dell’obesità che dilaga in tutti i paesi industrializzati. Gli zuccheri artificiali, come l’aspartame o la saccarina, sono ritenuti un aiuto per dimagrire. Invece accade il contrario, essi causano l’aumento di peso. Il corpo umano è stato abituato, da più di cinquantamila anni al cibo naturale, non è in grado di metabolizzare alimenti che, fisiologicamente, non servono a nulla.

Esistono circa quaranta sostanze diverse usate per dolcificare gli alimenti o per migliorarne il gusto. Saccarosio, zucchero di canna, zucchero invertito, sciroppo di glucosio, di fruttosio concentrato, oppure il fruttosio, glucosio, lattosio, sorbitolo, destrosio, xilitolo, mannitolo, isomalto e maltitolo.

Anche i derivati dell’amido possiedono potere dolcificante: maltosio, destrine, sciroppo di amido con fruttosio, malto destrine, mannitolo, sciroppo di malto, di riso, di sorgo, succo zuccherato disidratato, succo zuccherato evaporato.

I dolcificanti artificiali (i peggiori) sono: saccarina, aspartame, acesulfame, aclammati e sucralosio.

Alternative naturali (da preferire) sono: miele, succo d’uva, succo di more o altra frutta, succo mela. Ma è sempre comunque meglio evitare la dolcificazione e limitarla all'esclusiva preparazione di dolci "fatti" in casa.

Share by: